OIC 29 e correzione degli errori in bilancio già approvato

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 28 aprile 2015

Nel caso sia rilevato un errore in un bilancio già approvato, la procedura per la correzione contabile dell'errore è obbligatoriamente quella descritta nell'OIC 29. Analizziamo la procedura da seguire, gli esempi di scritture contabili correttive e le valutazioni da fare in merito alle dichiarazioni dei redditi già presentate.

 

correzione errori bilancio oic 29La norma civilistica non disciplina il trattamento contabile da tenere in presenza di errori nella redazione del bilancio d'esercizio compiuti negli esercizi precedenti.

 

Errore contabile in bilancio

L’errore contabile consiste nella impropria o mancata applicazione di un principio contabile se, al momento in cui viene commesso, le informazioni ed i dati necessari per la sua corretta applicazione sono disponibili.

 

Il nuovo principio contabile OIC n. 29

Il nuovo principio contabile 29 “Cambiamenti di principi, di stime contabili, correzione di errori” precisa che un errore consiste nella impropria o nella mancata applicazione di un principio contabile, qualora, al momento in cui esso viene commesso, siano disponibili le informazioni e i dati necessari per il suo corretto trattamento.

Prima della revisione del 2014, gli errori a causa di sbagli, interpretazioni di fatti, disattenzione nel raccogliere le informazioni e i dati disponibili per un corretto trattamento contabile, potevano distinguersi in errori determinanti ovvero in errori non determinanti in base all’effetto che avevano sui bilanci mentre il nuovo principio sottolinea la ''esigenza” di non confondere gli stessi con i cambiamenti di stima o con la variazione dei principi contabili specificando che non costituiscono