Senza inventario scatta l’induttivo

di Gianfranco Antico

Pubblicato il 26 agosto 2014

l'omessa presentazione dell'inventario delle merci permette al Fisco di utilizzare lo strumento dell'accertamento induttivo

Con la sentenza n. 16477 del 18 luglio 2014, la Corte di Cassazione ha confermato che il mancato rispetto di quanto previsto dall’art. 15, c. 2, del D.P.R. n. 600/1973, in ordine all’inventario delle merci, legittima l’accertamento induttivo, ex art. 39, c. 2, consentendo l’utilizzo di presunzioni prive dei caratteri di gravità, precisione e concordanza. 


La sentenza

Per la Corte, “l'inventario e il bilancio costituiscono scritture contabili distinte, aventi contenuto e finalità diverse, ai sensi dell'art 15 del DPR n. 600 del 1973 e dell'art. 2217 del codice civile, ed alla cui redazione sono obbligati i soggetti indicati nel primo comma dell’art. 13 del citato DPR. Ne deriva che la violazione consistente nell'omessa o irregolare redazione dell'inventario non può ritenersi sanata, né resa meramente formale, dall'avvenuta redazione del bilancio” (cfr Cassazione 8273/2003).

E in ogni caso non può supplire la nota integrativa, la quale, nel caso specifico, mancava del dettaglio delle rimanenze: la nota integrativa si limitava a prevedere “categorie di giacenze”, “senza alcuna specificazione circa le categorie medesime e la loro concreta articolazione”.



Brevi Note

L'ufficio, ai sensi dell’art. 39, c. 2, del D.P.R. n.600/73, può determinare il reddito d'impresa e il reddito di lavoro autonomo derivante dall’esercizio di arti e professioni, in deroga alle disposizioni previste dal comma 1, del citato articolo 39, sulla base dei dati e delle notizie comunque raccolti o venuti a sua conoscenza, in suo possesso, prescindendo in tutto o in parte dalle scritture contabili, e con facoltà di avvalersi di presunzioni semplici anche se non gravi, precise e concordanti, nelle seguenti ipotesi:

  • se il reddito d'impresa non è stato indicato nella dichiarazione;

  • se dal verbale d'ispezione risulta che il contribuente non ha tenuto o a ha sottratto all'