La sospensione della sentenza tributaria in appello

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 29 maggio 2014

se il contribuente perde il processo tributario in primo grado può, comunque, chiedere anche in fase di appello la sospensione dell'esecuzione della sentenza

La sospensione dell’esecuzione della sentenza di secondo grado nel rito tributario è ammessa se dall’esecuzione possa derivare un grave e irreparabile danno al contribuente.

La CTR di Roma, con la sent. n. 217 del 25/06/2013, ha ritenuto che la tutela cautelare rappresenta un fattore insostituibile della tutela giurisdizionale, garantita dalla Costituzione (art. 24), ed una sua limitazione al primo grado determinerebbe una compressione del diritto di difesa, come riconosciuto dalla Corte Europea dei diritti (cfr. causa C-18497/03)

La sospensione è prevista solo per l’atto impugnato dinanzi al giudice tributario di primo grado (art. 47 D.lgs. 546/92) e questo comporta ripercussioni notevoli per il ricorrente atteso che, ove il giudice non accogliesse il ricorso, sarebbe costretto a dover pagare subito le somme dov