La chiusura di una SNC indebitata

di Roberto Mazzanti

Pubblicato il 1 aprile 2014

rispondiamo ad un quesito che oramai è diventato comune (anche sul nostro forum): quali sono gli effetti per i soci che intendono chiudere una Snc con debiti non pagati?

Quesito:

Egregio dott. Mazzanti, avendo constatato il suo interesse per l'argomento, mi permetto di disturbarla con riferimento alla seguente discussione individuata sul forum, con la speranza che possa essermi d'aiuto come lo è stato per l'utente del forum: http://forum.https://www.commercialistatelematico.com/fallimenti-e-procedure-concorsuali/44108-chiusura-di-una-snc-indebitata.html



Il caso a cui mi riferisco è analogo: Snc con due soci al 51% e 49% (marito e moglie).

La Snc è ormai inattiva da diverso tempo, tanto che ne è pervenuta la comunicazione di chiusura della Partita Iva d'ufficio dalla CCIAA.

Nel corso degli anni di attività la società ha maturato parecchi debiti, tutti in carico ai soci che pertanto ne hanno risposto personalmente con conseguente perdita di tutti i loro averi, compresa l'abitazione di proprietà. I debiti più significativi che hanno prodotto la perdita della casa sono stati quelli nei confronti di Inps e Inail.

Nonostante ad oggi i due soci non posseggano più nulla e la società sia di fatto andata a morire, continuano ad arrivare cartelle esattoriali da Equitalia (un elenco infinito di debiti ai quali naturalmente i soci non potranno mai far fronte non avendo più nulla!).

L