Le novità per le compensazioni tributarie dal 2014: le nuove regole da conoscere

Premessa generale

La Legge di Stabilità 2014 ha previsto l’obbligo del visto di conformità per l’utilizzo di crediti tributari superiori ad euro 15.000 al fine di contrastare l’indebito utilizzo in compensazione di crediti inesistenti.

In buona sostanza la Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 per il 2014 ha previsto che, a decorrere dal periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2013, i contribuenti che utilizzano in compensazione i crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito e all’imposta regionale sulle attività produttive, per importi superiori a 15.000 euro annui, hanno l’obbligo di richiedere l’apposizione del visto di conformità, relativamente alle singole dichiarazioni dalle quali emerge il credito. È tuttavia confermato che in alternativa al visto i soggetti che esercitano il controllo contabile possono sottoscrivere la dichiarazione fiscale per attestare l’esecuzione dei controlli richiesti dalla normativa.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it