Le nuove regole per la mediazione tributaria (in vigore dal 2014)

dal 2014 cambieranno alcune regole relative alla mediazione tributaria (obbligatoria): proponiamo un’analisi dell’attuale schema normativo e di come varieranno le regole dal prossimo anno; attenzione, perchè i cambiamenti in arrivo sono molto importanti!

Ormai da diverso tempo assistiamo a vari tentativi di risoluzione delle controversie come metodi alternativi alle aule delle commissioni tributarie.

C’è come la sensazione di voler restringere l’ambito della giurisdizione.

In ogni branca del diritto, oramai, è presente l’istituto della mediazione, intenta a ridurre il contenzioso e, contestualmente, ad evitare anche i costi di giudizi spesso illegittimi o immotivati.

È il caso della mediazione tributaria, nata con l’art. 39 cc. 9 – 11 del D.L. n. 98 del 06.07.2011 (convertito con modificazioni in L. n. 111 del 15.07.2011, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 16 luglio 2011, manovra economica 2012-2014), che introduce, nel D. Lgs. 546/92 (recante disposizioni in materia di processo tributario), l’art. 17 bis, rubricato “il reclamo e la mediazione”.

A partire da gennaio 2014 la mediazione tributaria non sarà più la stessa: e meno male!!

Scarica il documento allegato
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it