Affitto d'azienda, cessione del contratto, sublocazione di immobile

Aspetti generali
Nell’ambito dell’affitto di azienda, possono ipotizzarsi le due ipotesi, apparentemente analoghe, della sublocazione e della cessione del contratto di affitto.
Nella prima ipotesi (sublocazione), il rapporto resta dipendente e condizionato all’originario contratto di locazione (che rimane valido), sicché la legittimazione ad causam resta in capo all’originario conduttore. Nella cessione del contratto, invece, il cessionario subentra nella posizione dell’originario conduttore, sicché la legittimazione attiva e passiva risiede in capo a tale soggetto.
 
L’affitto di azienda secondo le disposizioni del codice civile
Ai sensi dell’art. 2555 del codice civile, l’azienda è definita come «complesso di beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa».
L’identità dell’azienda come complesso …

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it