Adeguata verifica della clientela: le norme di Banca d’Italia

Con il D.Lgs. 231/2007 è stata recepita in Italia la terza direttiva antiriciclaggio (del Parlamento europeo e del Consiglio 26 ottobre 2005, 2005/60/Ce).
Detto decreto contempla, tra gli altri, obblighi di adeguata verifica dei clienti, nonché di individuazione del titolare effettivo delle transazioni.
La Banca d’Italia con un apposito provvedimento ha dettato i criteri da seguire per adempiere a tale obbligo.
Le istruzioni impatteranno sui sistemi, le procedure e i rapporti con la clientela delle banche e degli intermediari finanziari italiani o operanti in Italia. Le nuove regole entreranno a pieno regime dal 1° gennaio 2014…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it