Ritrutturazioni edilizie: i dubbi sui lavori fatti dal condominio e sulle comunicazioni fatte ad Enea, le STP ed i professionisti senza albo, partecipazioni estere quadro RW…

di Antonio Gigliotti

Pubblicato il 11 novembre 2013

...inoltre, i problemi di estromissione immobile strumentale dell’artigiano...le utilissime risposte del dottor Antonio Gigliotti ad alcuni quesiti pervenuti

QUESITO N. 1: Partecipazioni dei senz’albo alle STP

I professionisti cosiddetti “senz’albo” possono partecipare alle STP (società tra professionisti)? E quali altri tipi di società possono creare?

 

RISPOSTA

La possibilità per i soggetti non organizzati in ordini o collegi di partecipare a una società tra professionisti ex articolo 10, comma 4, della Legge 183/2011, è prevista dalla suddetta norma, secondo la quale, oltre ai soci professionisti, possono esserci soci “non professionisti” per prestazioni tecniche, intendendo in questo senso soci non iscritti a ordini o collegi, che però sono competenti nello svolgimento di attività di carattere tecnico, funzionali e collegate alla prestazione professionale della Stp.

Per essi non sembra valere il divieto di partecipazione a più Stp.

I professionisti non organizzati in ordini o collegi possono anche partecipare alle Stp in funzione di finanziatori della stessa. In tal caso il loro nominativo deve essere comunicato al cliente fin dal primo incontro, come prescrive l'articolo 4 del regolamento sulle Stp, D.M. Giustizia 34/2013, e deve essere altresì oggetto di informativa specifica l'esistenza di situazioni di incompatibilità che possono riguardare anche loro, quali soci di capitale. In quest’ultima situazione vale il divieto di partecipazione a più Stp.

Il numero e la partecipazione dei professionisti non organizzati in ordini o collegi al capitale di queste Stp deve garantire che il loro voto incida sulle delibere sociali nella misura massima di un terzo.

Pertanto, se, per esempio, i soci della Stp sono tre, di cui due professionisti iscritti a ordini professionali e uno non iscritto, con conferimenti dello stesso valore, lo statuto dovrà prevedere che la validità delle delibere sia condizionata al fatto che entrambi i soci professionisti siano favorevoli.

I professionisti non organizzati, oltre a poter partecipare a STP, dove però hanno limitate possibilità di incidere sulle decisioni della società stessa, possono dare vita a qualunque altro tipo di società, in particolare anche alle società a responsabilità limitata a capitale ridotto di cui agli articoli 44 e 44-bis del D.L. 83/2012, come modificato dalla legge di conversione 134/2012.

SRL a un euro

In base a tale disposizione anche i professionisti senza albo sopra i trentacinque anni potranno costituire questo tipo di Srl con un capitale sociale compreso tra uno e 9.999,99 euro.

In questo caso, la società avrà alcuni specifici obblighi di pubblicità informativa.

In particolare, la denominazione di Srl a capitale r