Lo studio di settore è applicabile anche se il reddito dichiarato non copre le esigenze familiari

l’incongruenza tra il reddito dichiarato e le esigenze finanziarie della famiglia del contribuente rendono sempre applicabili gli studi di settore al contribuente che dichiara un reddito incoerente

La Corte di Cassazione ha affermato che l’incongruenza tra il reddito dichiarato e le “esigenze della famiglia” rendono sempre applicabili gli studi di settore; i giudici di legittimità hanno, pertanto, accolto il ricorso dell’amministrazione finanziaria.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it