Linee guida per la predisposizione del rendiconto relativo all’utilizzo del 5 per mille

Il Legislatore fiscale riconosce ad ogni contribuente la facoltà di destinare una quota parte dell’IRPEF, in misura del 5 per mille, a soggetti che svolgono attività socialmente o eticamente meritorie. I settori a sostegno delle cui attività può essere destinato il beneficio del 5 per mille sono sostanzialmente quelli del volontariato, della ricerca scientifica universitaria e sanitaria, nonché quelle riconducibili allo sport a carattere dilettantistico. Allo stesso modo, possono essere destinatari del 5 per mille anche i Comuni che perseguono politiche sociali (C.M. n. 6/2013).
Per poter beneficiare del contributo in esame i soggetti destinatari del 5 per mille sono tenuti a dimostrare le modalità di impiego delle somme percepite (indipendentemente dell’ammontare ricevuto) redigendo un apposito documento (denominato “…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it