La retribuzione di produttività: regole di tassazione e agevolazioni fiscali

Premessa

L’art. 1, c. 481, della legge 24 dicembre 2012 n. 228, ha prorogato per l’anno 2013 le “Misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro”. Con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) dello scorso 22 gennaio (G.U. del 29 marzo 2013 n. 75) sono state, inoltre, definite le “Modalità di attuazione delle misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro nel periodo 1° gennaio al 31 – dicembre 2013”. Il decreto prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali con l’aliquota del 10 per cento sulla retribuzione di produttività, nei limiti di euro 2.500 lordi, per i soggetti che nell’anno 2012 hanno conseguito redditi di lavoro dipendente non superiori a euro 40.000.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it