La deducibilità fiscale del secondo autoveicolo del professionista

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 4 marzo 2013

le regole sulla deducibilità fiscale dei costi relativi agli autoveicoli usati dai professionisti sono molto penalizzanti: vi sono spazi per la deducibilità (ai fini IRPEF ed IVA) anche per un secondo autoveicolo?

L'Ordine dei Dottori Commercialisti di Pistoia ha chiesto alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate della Toscana delucidazioni in merito alla deducibilità per i professionisti delle spese sostenute per le autovetture, qualora il professionista utilizzasse due autovetture per l'espletamento della propria attività.

Nello specifico, veniva richiesto (con esclusivo riferimento al secondo veicolo) se la deducibilità dalle imposte sui redditi fosse comunque riconosciuta e la relativa imposta sul valore aggiunto dovesse considerarsi indetraibile, ovvero parzialmente detraibile.

Secondo l’Ordine istante, il professionista avrebbe potuto utilizzare per la propria attività una sola autovettura e dedurre le spese relative all'attività limitatamente ad un solo veicolo, atteso che l'eventuale ulteriore utilizzo di altro autoveicolo sarebbe da ricondurre alla sfera privata e, per tale motivo, non inerente all'attività professionale.

In merito alla p