Le nuove società tra professionisti si possono costituire per l’esercizio di attività professionali

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 19 febbraio 2013

finalmente anche in Italia è possibile costituire società fra professionisti per la gestione degli studi professionali; tuttavia non tutte le categorie professionali possono organizzarsi in forma societaria...

 

Parleremo delle nuove società fra professionisti nella videoconferenza del 21 gennaio...

 

L’art. 10 cc. 3 a 9 della legge n. 183/2011 ( Legge di stabilità per il 2012) ha introdotto, nell’ordinamento Italiano, la possibilità di costituire, a decorrere dal 1° gennaio 2012, società che hanno quale oggetto sociale l’esercizio esclusivo di attività professionali. Successivamente, la legge di conversione del decreto 1/2012 (in materia di liberalizzazioni), ha modificato le predette disposizioni, precisando alcuni elementi che devono essere presenti negli atti costitutivi delle società tra professionisti:

  • l'esercizio in via esclusiva dell'attività professionale da parte dei soci;

  • il numero dei soci professionisti e la partecipazione al capitale sociale dei professionisti deve essere tale da determinare la maggioranza dei due terzi nelle deliberazioni o decisioni dei soci;

  • le regole riguardanti l'esecuzione, tramite la società, dell'incarico professionale, che deve essere eseguito solo dai soci in possesso dei requisiti per l'esercizio della prestazione professionale richiesta;