Il trattamento fiscale delle anticipazioni su contributi

La recente sentenza n. 17522 del 12 ottobre 2012 della Cassazione interviene a definire il trattamento fiscale delle anticipazioni di contributi erogate a fronte di piani di investimenti agevolati, affermando per tali anticipazioni la natura di contributi in conto capitale e il loro assoggettamento a tassazione, secondo il criterio di cassa, nel periodo d’imposta dell’erogazione o mediante rateazione al massimo in cinque rate costanti.
La predetta sentenza non è per nulla condivisibile in quanto, oltre a non tenere conto della reale natura economica dell’operazione, risulta basata su un presupposto (quello della semplice ammissione al contributo rappresentato dal decreto provvisorio) senza considerare l’ulteriore presupposto ordinariamente previsto dalle singole norme agevolative (l’effettuazione di un piano di investimenti) per fruire concretamente…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it