Cessioni di immobili ed IVA: quadro riassuntivo dell’attuale regime, in vigore da giugno

di Sandro Cerato

Pubblicato il 3 novembre 2012

un quadro riassuntivo dell'attuale regime IVA relativo alle cessioni di immobili dopo le numerose variazioni normative dell'estate 2012

L’art. 9 del D.L. n. 83/2012, entrato in vigore lo scorso 26 giugno, non è intervenuto soltanto sul regime applicabile, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, alle locazioni immobiliari, ma anche su quello relativo alle vendite di fabbricati abitativi e strumentali, modificando, quindi, i numeri 8-bis e 8-ter dell’articolo 10 del D.P.R. n. 633/1972, nonché la correlata disposizione sull’operatività dell’inversione degli obblighi contabili di cui al successivo art. 17, c. 6, lett. a-bis, del medesimo Decreto Iva (c.d. reverse charge).

In primo luogo, il Decreto Crescita ha confermato il generale regime di esenzione della cessione dei fabbricati abitativi, o di porzione degli stessi, inserendo due specifiche deroghe, tra le