Cessione del contratto di leasing: effetti fiscali

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 5 settembre 2012

un ripasso dei principali problemi fiscali da affrontare quando si cede un contratto di leasing

Il contraente di un rapporto di locazione finanziaria può esercitare, a norma dell’art. 1406 c.c., il diritto di sostituire a sé un terzo, mediante l’istituto della c.d. cessione del contratto. Ai fini dell’imposizione diretta, la fattispecie è prevista da una sola disposizione del reddito d’impresa, contenuta nell’art. 88, c. 5, del Tuir, secondo la quale la cessione del contratto di locazione finanziaria configura il realizzo, da parte dell’alienante, di una sopravvenienza attiva imponibile costituita dal valore normale del bene.

L’art. 88, c. 5, del Tuir trova applicazione esclusivamente nei confronti delle imprese – cedenti il contratto di locazione finanziaria – che redigono il bilancio secondo le disposizioni del codice civile ed i principi nazionali Oic, ovvero rappresentano il leasing immobiliare secondo il metodo patrimoniale, riportando nei conti d’ordine gli impegni contrattuali assunt