Reddito di cittadinanza: ci si avvia alla sua abolizione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 23 novembre 2022

Il discusso reddito di cittadinanza, così come regolamentato, si avvia al suo declino. Dal 2023 sarà riconosciuto per massimo 8 mensilità, dal 2024 sarà abolito per i beneficiari tra i 18 e i 59 anni che sono in grado di lavorare. Resteranno tutelati gli anziani, i disabili e i nuclei familiari con minori. Il beneficio decade se non si seguono corsi di formazione professionale e al primo rifiuto di un'offerta di lavoro congrua.