Legge di bilancio: il bonus ristrutturazioni 2020

di Angelo Facchini

Pubblicato il 23 gennaio 2020

La legge di Bilancio 2020, prorogando il bonus ristrutturazioni per il 2020 ha introdotto importanti novità in materia delle detrazioni fiscali inerenti. Per quanto riguarda gli interventi di efficienza energetica, è prorogata per tutto il 2020 la detrazione del 65% (spese sostenute per la riduzione del fabbisogno energetico, per il riscaldamento o per il miglioramento termico dell’edificio) e 50% (spese sostenute per l'acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a un valore massimo di 30mila euro); resta in essere anche la detrazione del 50% delle spese sostenute per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore ad A+, nonché A per i forni, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione. Tra le novità: a partire dal 1° gennaio 2020, unicamente per gli interventi di ristrutturazione importante di primo livello di cui al decreto del Ministro dello sviluppo economico 26 giugno 2015, per le parti comuni degli edifici condominiali, è possibile optare, in luogo della detrazione, per lo sconto sul corrispettivo dovuto.