Guardia di Finanza: controllo serrato sulla cessione dei crediti

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 dicembre 2021

La Guardia di Finanza mette sotto controlli i crediti ceduti e quelli utilizzati in compensazione in F24. I controlli sono svolti in maniera autonoma e parallela rispetto a quelli preventivi previsti dall’Agenzia delle entrate. Al fine sono stati predisposti due nuovi applicativi: P.Ris.M.A. e Moni.C.. Il primo consente la consultazione puntuale dei crediti d'imposta agevolativi di cui sono titolari i contribuenti e dei dati relativi alle operazioni di cessione dei crediti stessi; il secondo permette di effettuare interrogazioni puntuali o massive, attraverso l'elaborazione dei dati dei modelli F24, per individuare le indebite compensazioni dei crediti d'imposta, compresi quelli di natura agevolativa cedibili a terzi.