Fondi pubblici e Superbonus: più lunga la lista dei reati

di Angelo Facchini

Pubblicato il 24 marzo 2022

Per contrastare le frodi in tema di fondi pubblici e superbonus viene allungata la lista dei reati per i quali può scattare la confisca allargata, come richiede la direttiva europea Pif. Le modifiche: i reati di malversazione e indebita percezione vengono inquadrati nelle “erogazioni pubbliche” invece che “a danno dello Stato”; così facendo si colpiscono anche le azioni compiute sui mutui agevolati e le sovvenzioni. Rischiano fino a cinque anni di carcere i tecnici che mentono sui requisiti dei progetti per gli ecoincentivi. Il testo è contenuto nel decreto sostegni ter 4/2022, convertito in legge con una serie di modifiche al codice penale.