Credito d’imposta per PC e software dei professionisti: riconosciuto solo fino a fine anno

di Cinzia De Stefanis

Pubblicato il 28 febbraio 2022

I professionisti possono effettuare gli investimenti in beni strumentali nuovi e fruire del credito di imposta 4.0 fino al 31 dicembre 2022.
La legge di bilancio 2022 ha, infatti, prorogato questa misura fino al 2025, ma non per i beni “generici”, che sono gli unici investimenti per i quali i professionisti possono beneficiare dell’agevolazione.

Credito d'imposta 4.0 per l'acquisto di pc, software e stampanti da parte di professionisti

Vecchia legge di bilancio 2021

credito d'imposta 4.0 professionistiLa legge 178/2020 (legge di Bilancio per il 2021, commi 1051 e seguenti), prevede che il credito d’imposta spetta per l’acquisto di beni strumentali nuovi.

sono i gruppi di investimenti oggetto di agevolazioni:

  • beni materiali a elevato contenuto tecnologico compresi nell’allegato a) della legge 232/2016;
     
  • beni immateriali a elevato contenuto tecnologico compresi nell’allegato b) della legge 232/2016;
     
  • e beni mater