Buste paga: analisi delle principali novità del 2022

di Celeste Vivenzi

Pubblicato il 24 gennaio 2022

La Legge di bilancio 2022 ha disposto la rimodulazione degli scaglioni IRPEF, la modifica delle detrazioni di lavoro per i redditi di lavoro dipendente, la modifica del trattamento integrativo del reddito e la riduzione del cuneo fiscale
. Tali novità impatteranno inevitabilmente sul calcolo delle buste paga del 2022 e pertanto, con il presente contributo, si analizzano le novelle Legislative al fine di fornire un quadro sintetico e chiaro della normativa vigente in materia.
Ricordiamo che le presenti novità dovranno poi essere coniugate con l'entrata in vigore, a far data del 1° marzo 2022 dell’assegno unico e universale per i nuclei familiari con figli a carico fino al compimento dei 21 anni e senza limiti di età in presenza di disabilità entrerà in vigore il 1° marzo 2022.

Buste paga: le novità del 2022 in pratica

buste paga 2022Le novità, introdotte dalla Legge 30 dicembre 2021, n. 234, che avranno riflessi sull'elaborazione delle buste paga a far data dall'anno 2022 sono le seguenti:

 

Modifica degli scaglioni Irpef modifica delle aliquote dell’imposta

Come noto, a far data dal 1° gennaio 2022, gli scaglioni IRPEF e le aliquote che troveranno applicazione sono i seguenti:

  • fino a 15.000 euro, 23 per cento;
  • oltre 15.000 euro e fino a 28.000 euro, 25 per cento;
  • oltre 28.000 euro e fino a 50.000 euro, 35 per cento;
  • infine oltre 50.000 euro, 43 per cento. 

 

Modifica di misura e modalità di calcolo delle detrazioni di lavoro per i redditi di lavoro dipendente e assimilati

Per quanto riguarda le detrazioni d'imposta per il reddito da lavoro dipendente e assimilato (art. n. 49 e n. 50 del TUIR), la Legge di bilancio 2022 ha disposto quanto segue:

  • spetta una detrazione dall'imposta lorda, rapportata al periodo di lavoro nell'anno, pari a:
     
    • 1.880 euro, se il reddito complessivo non supera 15.000 euro; l’ammontare della detrazione effettivamente spettante non può essere inferiore a 690 euro (per