Gli aiuti Covid nei modelli dichiarativi

di Vito Dulcamare Giuseppe Dulcamare

Pubblicato il 6 settembre 2021



Dopo le recenti modifiche legislative e i tanto attesi chiarimenti da parte dell’Agenzia delle entrate, risultano finalmente definiti gli adempimenti dei contribuenti che, nel 2020, hanno fruito di agevolazioni Covid.
Il presente intervento si propone di fare il punto della situazione, al fine anche di individuare le possibili rettifiche alle dichiarazioni già presentate, tenuto conto del fatto che, come dichiarato dall’Agenzia, eventuali comportamenti difformi alle nuove prescrizioni non saranno sanzionati.

aiutiI numerosi problemi che hanno caratterizzano, nei mesi scorsi, la compilazione delle dichiarazioni fiscali relative al 2020, originati in massima parte dagli obblighi di indicazione degli aiuti covid fruiti nel corso del 2020, sono del tutto scomparsi dopo l’intervenuta abrogazione del comma 2 dell’art. 10-bis del decreto legge n. 137/2020 (decreto ristori) la cui originaria formulazione aveva indotto l’Agenzia delle entrate a imporre anche l’indicazione di dati già noti al Registro nazionale degli aiuti di Stato.

Successivamente all’abrogazione, l’Agenzia delle entrate ha fornito prima una apposita AVVERTENZA, che sostanzialmente modificava le istruzioni per la compilazione delle dichiarazioni fiscali, e successivamente ha reso pubbliche alcune FAQ nelle quali ha ulteriormente chiarito taluni particolari aspetti; da ultimo, è intervenuta la RISPOSTA del Direttore dell’Agenzia ai Garanti