Abbattimento del cuneo fiscale, novità dall’Agenzia delle Entrate

di Antonella Madia

Pubblicato il 29 dicembre 2020

L’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti e approfondimenti relativi alla percezione del bonus IRPEF di cui al D.L. n. 3/2020.

Abbattimento del cuneo fiscale: premessa

abbattimento cuneo fiscaleCon il Decreto Legge n. 3 del 5 febbraio 2020 recante “Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente” sono stati introdotti nuovi strumenti per permettere un alleggerimento del carico fiscale nei confronti dei lavoratori dipendenti.

In particolare, tale misura ha previsto l'abrogazione della disciplina del cosiddetto bonus IRPEF, introducendo al suo posto due nuove misure fiscali, disciplinate al di fuori del TUIR, allo scopo di ridurre la tassazione sul lavoro:

  • la prima di queste misure, definita trattamento integrativo, va a rimodulare il bonus IRPEF, riconoscendo un trattamento integrativo nei confronti dei titolari di reddito di lavoro dipendente e di alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, la cui imposta lorda sia di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro spettanti.
    Questo trattamento in particolare è pari a 600,00 per il 2020 e 1.200,00 euro per il 2021.
    L’importo spetta solo ed esclusivamente nel caso in cui il reddito del potenziale beneficiario non sia superiore a 28.000,00 euro;
     
  • la seconda novità, dello stesso tipo di quella appena elencata, ma con una diversa misura, è una ulteriore detrazione fiscale riconosciuta nei confronti dei soggetti percettori di reddito di lavoro dipendente e di alcuni red