Le holding e i passaggi propedeutici per poter effettuare le comunicazioni all’anagrafe tributaria

Una guida pratica per gli operatori del settore che stanno per effettuare le comunicazioni all’anagrafe tributaria.
Passo passo guidiamo l’utente nell’espletamento dei singoli passaggi.

holding comunicazioni anagrafe tributariaHolding e comunicazioni all’anagrafe tributaria: premessa

Il presente intervento intende fornire una guida pratica per gli operatori del settore che si accingono ad effettuare le comunicazioni all’anagrafe tributaria da parte delle holding.

Il contributo non fornisce indicazioni circa le modalità di compilazione delle singole comunicazioni in quanto queste variano a seconda del tipo di rapporto oggetto di comunicazione ma anche in base al tipo di software che l’operatore intende utilizzare, quanto piuttosto fornisce un aiuto pratico per espletare tutti quei passaggi propedeutici all’invio delle comunicazioni stesse.

 

Si commentano in seguito i seguenti step obbligatori:

Le holding e i passaggi propedeutici per poter effettuare le comunicazioni all’anagrafe tributaria

  1. COMUNICARE l’indirizzo mail PEC al “Registro Elettronico Indirizzi-REI”
  2. Dotarsi delle CREDENZIALI FiscoOnline
  3. Chiedere l’ACCREDITAMENTO AL SID
  4. Eseguire il software SID-Gestione ambiente di sicurezza

Come noto ormai, infatti, il novero dei soggetti obbligati a tali comunicazioni, si è decisamente ampliato già dal 2019, alla luce della nuova definizione di holding contenuta nell’art. 162 bis Tuir.

Le comunicazioni all’anagrafe tributaria da parte dei soggetti individuati in maniera imprecisa come “operatori finanziari”, però, esistono già da diversi anni.

Già il D.L. “Salva Italia” (D.L. 201/2011) aveva, infatti, introdotto l’obbligo per gli operatori finanziari, di comunicare all’Anagrafe tributaria – denominata Archivio dei rapporti con operatori finanziari – le informazioni sui saldi e sulle movimentazioni dei “rapporti attivi”.

La C.M. 18/E del 4 aprile 2007 aveva precisato altresì che:

Ai fini della individuazione di cosa debba intendersi per “rapporto” si richiama la definizione generale contenuta nella circolare n. 32/E del 19 ottobre 2006, secondo la quale la categoria dei “rapporti” è relativa “a tutte le attività aventi carattere continuativo – con ciò intendendo un riferimento temporale congruo – esercitabili dagli intermediari finanziari, ovvero ai servizi offerti continuativamente al cliente, instaurando con quest’ultimo un ‘complesso di scambio’ all’interno di una forma contrattuale specifica e durevole nel tempo”.

Non ci addentriamo in questa sede nel commentare cosa è oggetto di comunicazione (finanziamenti dai soci, finanziamenti alle controllate, acquisizione di nuove partecipazioni e così via), quanto piuttosto a fornire istruzioni circa i passaggi propedeutici all’invio delle comunicazioni stesse.

Le comunicazioni all’anagrafe devono, infatti, essere effettuate attraverso l’infrastruttura SID, in linea con quanto indicato dall’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

L’infrastruttura si affianca a quella relativa all’Anagrafe dei rapporti finanziari, regolata dai provvedimenti del 19 gennaio 2007 e del 29 febbraio 2008.

Prima però di procedere con l’invio delle comunicazioni, sono necessari i seguenti passaggi preliminari:

  1. COMUNICARE l’indirizzo mail PEC al Registro Elettronico Indirizzi
  2. Dotarsi delle CREDENZIALI FiscoOnline
  3. Chiedere l’ACCREDITAMENTO AL SID e la succes l’approvazione 
  4. Eseguire il software SID-Gestione ambiente di sicurezza. I certificati hanno validità 3 anni

Vediamoli nel dettaglio…

Per ulteriori approfondimenti in tema di holding leggi “Le holding salve dalle società di comodo in modo imperfetto grazie al Coronavirus” di Ennio Vial

 

Per proseguire nella lettura dell’articolo apri il pdf qui sotto

 

A cura di Silvia Bettiol e Ennio Vial

Giovedì 30 aprile 2020

 

Videocorso registrato

La holding industriale: definizione, opportunità e fiscalità
 

RELATORE: DottEnnio Vial (ODCEC Treviso)
CORSO ONLINE ACCREDITATO (2 CREDITI) 
REGISTRATO il 22/04/2020
DURATA: 2 h circa

 

ARGOMENTI 

  • La definizione della holding alla luce…
Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it