Comunicazione lavori usuranti: attenzione alla scadenza di fine marzo

di Antonella Madia

Pubblicato il 21 marzo 2018

Entro il prossimo 31 marzo 2018 dovrà essere inviata la comunicazione lavori usuranti da parte delle aziende che svolgono le lavorazioni in esame. Il mancato rispetto di tale obbligo comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa da 500 a 1500 euro

Comunicazione lavori usuranti

Tra le tante scadenze dalle quali sono interessati i professionisti che si occupano di lavoro, rientra sicuramente quella del 31 marzo prossimo, riguardante la comunicazione di monitoraggio relativa all'anno 2017 delle attività usuranti rientranti nelle categorie determinate ai sensi dell'articolo 2 del Decreto Ministeriale 1999 e in quelle riguardanti i lavori notturni, a catena e conduzione di veicoli adibiti al servizio pubblico di trasporto collettivo. In prima battuta è necessario segnalare che la comunicazione dovrà essere effettuata tramite il portale Cliclavoro utilizzando il modello LAV_us, ed è un adempimento annuale, dovuto dai datori di lavoro che svolgono le attività individuate dall'articolo 1, comma 1, del D.Lgs. n. 67/2011. La sanzione in caso di mancato rispetto di tale obbligo va dai 500 ai 1500 euro.

 

Lavoratori addetti a lavori usuranti: le caratteristiche

Prima di entr