Split payment e limiti alle compensazioni fiscali: si stringe la morsa del Fisco

Pubblicato il 30 giugno 2017

la morsa del Fisco si stringe e i contribuenti rischiano di incontrare serie difficoltà nel recuperare i crediti Iva: questo è l'ovvio effetto dell'estensione dello split payment e della stretta sulle compensazioni IVA

Commercialista_Telematico_Post_1200x628px_StressSplit payment e limiti alle compensazioni: la morsa del Fisco si stringe e i contribuenti rischiano di incontrare serie difficoltà nel “recuperare” i crediti Iva.

E’ seria la minaccia dell’apertura di una procedura di infrazione nei confronti dell’Italia a seguito della violazione del principio di neutralità del tributo. La circostanza è dovuta agli effetti congiunti che si manifesteranno a seguito dell’estensione dello split paymet, unitamente alle altre misure che rendono più difficile la compensazione dei crediti tributari con altri debiti.

Dopo l’entrata in vigore delle novità contenute nella manovra (D.L. n. 50/2017, convertito nella Legge 96/2017) saranno circa 29.000 i soggetti destinatari delle prestazioni soggette al meccanismo