Detrazione IVA: i tempi stretti per la dichiarazione restringono anche i tempi per la detrazione

Pubblicato il 19 maggio 2017

dopo le norme della manovra correttiva, la presentazione della dichiarazione IVA con tempi accellerati limita ulteriormente i tempi per godere della detrazione IVA sulle fatture ricevute

Commercialista_Telematico_Post_1200x1200px_Manovra_CorrettivaL’art. 2 del D.L. n. 50/2017 ha ridotto sensibilmente il termine entro cui i soggetti passivi ai fini Iva possono esercitare il diritto alla detrazione del tributo.

Secondo la formulazione normativa precedente (art. 19, comma 1 del D.P.R. n. 633/1972) tale diritto poteva essere esercitato “al più tardi, con la dichiarazione relativa al secondo anno successivo … alle condizioni esistenti al momento della nascita del diritto medesimo”. Ora, invece, la detrazione può essere fatta valere non oltre la dichiarazione relativa all’anno in cui il diritto alla detrazione è sorto (con decorrenza dal momento in cui il tributo è divenuto esigibile ai sensi dell’art. 6 del D.P.R. n. 633/1972).

Subito dopo l’entrata in vigore del predetto decreto è iniziato un animato dibattito in relazione alla compatibilità della novella legislativa rispetto alle disposizioni comunitarie. In particolare, si è posto il problema se la nuova formulazione normati