Flat tax 2017: il nuovo regime fiscale per imprenditori stranieri

di Sonia Cascarano

Pubblicato il 24 aprile 2017

per gli imprenditori stranieri che si trasferiscono in Italia è stata introdotta la facoltà di applicazione di una flat tax di 100 mila euro, imposta fissa sui redditi in sostituzione dell’Irpef; vediamo le condizioni di applicazione

monitor-376211_1280 (1)La Legge di Bilancio 2017 ha introdotto la flat tax di 100 mila euro, cd. imposta piatta sui redditi degli imprenditori stranieri, i quali trasferendosi in Italia potranno scegliere se versare un’imposta fissa sul reddito prodotto all’estero, sostitutiva dell’Irpef, di 100 mila euro, più 25 mila euro per ogni familiare a seguito: il fine della nuova imposta è quello di attrarre capitali esteri in Italia, incentivando il trasferimento della residenza in Italia delle persone con un alto patrimonio, cd. High net worth individual.

La flat tax di 100 mila euro tasserà con imposta piatta solo i redditi prodotti all’estero mentre i redditi prodotti in Italia degli imprenditori stranieri saranno sottoposti al regime fiscale comune delle imposte sui redditi.

La nuova imposta è letta come un’imposta forfettaria opzionale (infatti si potrà scegliere se tassare il reddito estero con l’imposta per un periodo massimo di 15 anni) sul reddito di ricchi stranieri che decideranno di trasferire la propria residenza in Italia ma che devono essere stati, per almeno 9 dei 10