Omessa dichiarazione IVA a credito: possibili soluzioni e la scelta per il contenzioso

Pubblicato il 7 febbraio 2017

l'Agenzia delle entrate continua a disconoscere il credito IVA vantato dai contribuenti nell’ipotesi di omessa presentazione della dichiarazione annuale Iva ma tale interpretazione non è condivisibile e si pone in evidente contrasto con le disposizioni comunitarie: l'opzione per il contenzioso contro la pretesa del Fisco

umbrella-1600488_1280

Le novità IVA per il 2017 - Videoconferenza dell'8 Febbraio 2017, Relatore Dott. Nicola Forte, 3 Crediti

 ***

Gli uffici dell’Agenzia delle entrate insistono e continuano a disconoscere il credito Iva vantato dai contribuenti nell’ipotesi di omessa presentazione della dichiarazione annuale Iva. L’interpretazione non è condivisibile e si pone in evidente contrasto con le disposizioni comunitarie che intendono così salvaguardare il principio di neutralità del tributo.

Non si comprende per quali ragioni gli uffici locali non tengano sempre in considerazione le indicazioni fornite dall’Agenzia delle entrate dopo l’orientamento pressoché consolidato della Corte di Cassazione.

L’ultima indi