Come è cambiato il bilancio dopo il D.Lgs. 139/2015

dossier-bilancio-modolo-2016-2017Il D.Lgs. 139/2015 è stato introdotto in Italia allo scopo di recepire la direttiva comunitaria 34/2013/UE, cercando di avvicinare il sistema contabile italiano a quello internazionale disciplinato dagli IAS/IFRS.

Tale decreto ha apportato numerose rilevanti modifiche al bilancio d’esercizio, apportando quale novità più rilevante l’introduzione del Rendiconto Finanziario obbligatorio e modificando sia alcune valutazioni che gli schemi di conto economico e stato patrimoniale.

La sua applicazione è resa obbligatoria per l’esercizio 2016 per le società per azioni, in accomandita per azioni, a responsabilità limitata e per le società di persone solo ne caso in cui abbiano come soci illimitatamente responsabili società del tipo S.p.A., S.a.p.a. e S.r.l.

Vediamo nel dettaglio le modifiche apportate ai singoli documenti del bilancio.

Stato Patrimoniale

Lo stato patrimoniale è stato oggetto della maggior parte delle modifiche, consistenti sia nella creazione di nuove voci di bilancio sia nell’eliminazione di alcune preesistenti.

Attivo

(B) Immobilizzazioni

Dalle immobilizzazioni immateriali sono stati eliminati i costi di ricerca applicata e di pubblicità aventi natura pluriennale (i costi non sono più capitalizzabili) rimangono pertanto solo i costi di sviluppo.

Alle immobilizzazioni finanziarie sia tra le partecipazioni sia tra i crediti, è stata aggiunta la lettera d) riportante la voce verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti di conseguenza le partecipazioni e i crediti verso altre sono slittate alla lettera d bis.

Al fine di incrementare il livello di attenzione sui derivati è stata inserita al numero 4, la voce strumenti finanziari derivati attivi.

(c) Attivo circolante

È stato inserito fra i crediti il riferimento alle imprese sottoposte al controllo delle controllanti al numero 4).

Conseguentemente all’inserimento di quanto precedentemente visto, le voci riguardanti i crediti tributari, le imposte anticipate e verso altri sono state spostate rispettivamente ai numeri 5-bis), 5-ter) e 5-quater).

Tra le attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni, è stata inserita la voce partecipazioni in imprese sottoposte al controllo di controllanti presente al nuovo numero 3-bis).

Al numero 5) è stata posizionata la voce strumenti finanziari derivati attivi.

(D) Ratei e risconti

È stato eliminato il riferimento agli aggi e disaggi di emissione.

Infine, sono stati anche eliminati i conti d’ordine (una particolarità del bilancio italiano). Il loro contenuto però è da riportare in nota integrativa.

Patrimonio Netto

È stata inserita la voce riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi.

Hanno subito una modifica di posizionamento anche le azioni proprie che passano dalla voce B III – Immobilizzazioni finanziarie alla deduzione del Patrimonio Netto nell’apposita riserva negativa per azioni proprie in portafoglio.

[libprof code=”39″ mode=”inline”]

Passivo

(B) FONDI PER RISCHI ED ONERI

Inserita la voce strumenti finanziari derivati passivi al numero 3).

(D) DEBITI

Nei debiti è stata inserita la voce che fa riferimento alle imprese sottoposte al controllo delle controllanti ed è stata posta al numero 11-bis).

(E) Ratei e risconti

È stato eliminato il riferimento agli aggi e disaggi di emissione che si trovavano tra i ratei e risconti.

Anche tra le passività sono stati eliminati i conti d’ordine.

Conto Economico

Il conto economico ha subìto meno modifiche per quanto concerne le voci interessate di carattere più sostanziale, con l’eliminazione dell’intera sezione dedicata a proventi e oneri straordinari.

Nel valore della produzione troveranno spazio oltre alle voci ricavi vari, contributi in conto esercizio, contributi in conto capitale anche i proventi straordinari.

Di contro nei costi gli oneri diversi di gestione accoglieranno alla lettera b) la voce oneri straordinari.

Tra i proventi e oneri finanziari, nei proventi da partecipazioni, è stata inserita la lettera d) indicante la voce da imprese sottoposte al controllo di controllanti.

La voce proventi da partecipazioni C) 15) è stata integrata facendo riferimento all’indicazione dei proventi relativi a controllanti e ad imprese sottoposte al controllo di queste ultime.

Stessa modifica è stata fatta agli altri proventi finanziari alle lettere a) e d).

Infine, tra le rettifiche di valore di attività e passività finanziarie, sia alle rivalutazioni sia alle svalutazioni sono state aggiunte le lettere d) contenenti le voci strumenti finanziari derivati.

Schemi di bilancio in Excel

Per comprendere meglio le modifiche effettuate agli schemi di bilancio, abbiamo predisposto gli schemi aggiornati dal Dlgs. 139/2015 in un file Excel Elaborazienda

Al fine di effettuare approfondite analisi aziendali, creare il rendiconto finanziario (OIC10) ed effettuare riclassificazioni di bilancio partendo da un bilancio CEE o da un qualsiasi bilancio di verifica (aggiornato secondo il Dlgs.139/2015), abbiamo realizzato ELABORAZIENDA, l’unico software che oltre all’analisi storica consente la gestione del budget e la conseguente simulazione del bilancio previsionale sia da un punto di vista economico che patrimoniale e finanziario. Per maggiori informazioni clicca qui

[libprof code=”40″ mode=”inline”]

17 gennaio 2017

Alessandro Mattavelli

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it