Verifiche sui professionisti per obblighi antiriciclaggio, privacy e come intermediari

pagamenti-commercialista-telematico-3

Negli ultimi anni l’Amministrazione Finanziaria ha effettuato dei controlli sui professionisti volti a verificare il rispetto degli adempimenti previsti a loro carico dalle norme sull’invio delle dichiarazioni e sul rispetto delle previsioni a tutela della privacy.

Al fine di identificare meglio l’attività promossa dai verificatori, analizziamo le previsioni normative.

QUESTO ARTICOLO E' ESTRATTO DALLA NOSTRA CIRCOLARE SETTIMANALE

L’attività di intermediario fiscale

Il dato normativo è contenuto nel D.P.R. n. 322/1998 il quale contiene le previsioni sui soggetti titolati a svolgere l’attività di intermediario fiscale e delle modalità e termini per l’invio delle dichiarazioni.

Soggetti titolati ad inviare all’Amministrazione Finanziaria le dichiarazioni, ai sensi dell’articolo 3, comma 3 del citato Decreto, sono:

  • gli iscritti negli Albi dei Dottori Commercialisti, dei Ragionieri e dei Periti Commerciali e dei Consulenti del Lavoro;

  • iscritti alla data del 30.09.1993 nei ruoli dei periti ed esperti presso le Camere di Commercio in possesso di laurea in giurisprudenza, in economia e commercio o equipollenti o i ragionieri;

  • coloro che esercitano abitualmente l’attività di consulenza fiscale (D.M. 19.04.2001);

  • le associazioni sindacali di categoria tra imprenditori, nonché quelle che associano soggetti appartenenti a minoranze etnico-linguistiche;

  • i Centri di Assistenza Fiscale per le imprese e per i lavoratori dipendenti e pensionati.

Per poter colloquiare con l’Amministrazione finanziaria, l’intermediario deve prima di tutto richiedere l’abilitazione presso l’Agenzia delle Entrate territorialmente competente.

A questo punto:

  • il contribuente, che intende servirsi dell’intermediario, deve presentare la dichiarazione in tempo utile per consentigli il rispetto dei termini;

  • l’intermediario può accettare o rifiutare l’incarico di trasmissione della dichiarazione predisposta dal contribuente.

Ricordiamo che l’intermediario è obbligato all’invio telematico delle dichiarazioni:

  • da lui predisposte;

  • sulle quali ha apposto il visto di conformità sui crediti (C.M. n. 57/E/2009);

  • delle quali ha accettato l’incarico di trasmissione (impegno a trasmettere).

Stabilito che l’intermediario si è assunto l’onere di inviare le dichiarazioni del proprio cliente è importante ricordare che:

  • le eventuali variazioni dei dati anagrafici intercorse nel periodo compreso tra la presentazione della dichiarazione all’intermediario e la sua trasmissione telematica, non obbligano l’intermediario a modificare la dichiarazione presentata;

  • le dichiarazioni presentate all’intermediario dopo la scadenza del termine di presentazione (esempio 30.09) devono essere trasmesse entro 30 giorni dalla data dell’impegno a trasmettere;

  • la dichiarazione deve essere firmata dal contribuente, ma la mancata sottoscrizione può essere sanata entro 30 giorni dall’invito dell’Agenzia.

Va ricordato che la dichiarazione si considera presentata nel giorno in cui è trasmessa. La prova di presentazione è data dalla comunicazione di avvenuto ricevimento rilasciata dall’Agenzia delle Entrate.

Importante rammentare che per le dichiarazioni predisposte dal contribuente, l’intermediario rilascia al contribuente l’impegno a trasmettere in via telematica i dati contenuti nella dichiarazione, ma non ha responsabilità sui contenuti.

Effettuata la trasmissione telematica, entro 30 giorni dal termine per l’invio telematico l’intermediario rilascia al contribuente:

  • un originale della dichiarazione trasmessa e sottoscritta dall’intermediario;

  • copia della ricevuta di presentazione.

È sempre importante ricordare che…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it