Agevolazioni prima casa e contratto preliminare

Con la sentenza n. 2613 del 10 febbraio 2016 (ud. 22 dicembre 2015) la Corte di Cassazione ha confermato che in caso di vendita di l’immobile entro cinque anni dall’acquisto, per evitare la decadenza delle agevolazioni, occorre comprare, entro un anno dall’alienazione, altro immobile da adibire a propria abitazione principale, non potendosi considerare sufficiente la stipula di un contratto preliminare, atteso che quest’ultimo non produce l’effetto reale del trasferimento del bene, ma soltanto quello obbligatorio di concludere il contratto definitivo.
Il fatto
La CTR della Lombardia ha respinto l’appello dell’Agenzia delle entrate, proposto contro la sentenza della CTP di Milano, che aveva accolto il ricorso della contribuente, annullando l’avviso di liquidazione ed irrogazione delle sanzioni afferente all’imposta di registro, ipotecaria e catastale, fondato sulla revoca dell’…

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in alto a destra. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it