Contribuenti forfettari e ragguaglio dei ricavi ad anno solare

Pubblicato il 16 febbraio 2016

per valutare se si ha diritto ad accedere/rimanere al regime forfettario bisogna rispettare i parametri relativi a ricavi o compensi percepiti: nel caso di attività esercitata per meno di un anno solare, il limite va ragguagliato al periodo di operatività effettiva... tale verifica va fatta con particolare attenzione per i contribuenti che hanno aperto la partita IVA nel 2015

occhioerrore2La legge di Stabilità del 2016 ha previsto numerose novità per l’applicazione del regime forfetario di cui alla legge n. 190/2014. L’ambito di applicazione del beneficio è stato notevolmente ampliato con l’incremento dei limiti dei ricavi e dei compensi per potervi accedere.

Ad esempio gli esercenti arti e professioni possono avvalersi nell’anno 2016 del nuovo forfait qualora l’ammontare dei compensi incassati non abbia superato nell’anno precedente 30.000 euro. Invece, lo scorso anno, la soglia era più bassa essendo necessario, avendo riguardo all’incasso dei compensi percepiti nel 2014 (l’anno precedente a quello di ingresso nel regime forfetario), non superare l’ammontare di 15.