Lieve inadempimento nella rateazione e definizione degli avvisi di irregolarità

Pubblicato il 7 gennaio 2016

un lieve inadempimento, cioè un ritardo contenuto in sette giorni nell’effettuare il versamento di una delle rate relativa ad un preavviso di irregolarità non darà più luogo alla decadenza della rateazione del debito richiesta dal contribuente

Il Decreto legislativo n. 159/2015, emanato in attuazione della delega fiscale, ha introdotto la nozione di “lieve inadempimento”. Un ritardo contenuto in sette giorni nell’effettuare il versamento di una delle rate relativa ad un preavviso di irregolarità non darà più luogo alla decadenza della rateazione del debito richiesta dal contribuente.

La nuova misura riguarda gli inadempimenti (omessi versamenti, tardivi versamenti, etc) riscontrati nei casi di controlli automatici e formali delle dichiarazioni, le cui somme richieste sono state oggetto di rateazione. La novità ha però un ambito applicativo più esteso riguardando anche le somme dovute a seguito di accertamen