Il bonus 40% per i super ammortamenti previsto dalla Legge di Stabilità 2016

di Giovanna Greco

Pubblicato il 10 novembre 2015

ecco come dovrebbe funzionare il bonus per i super ammortamenti (deducibili al 140%) previsto dalla Legge di Stabilità 2016 per gli acquisti di beni strumentali nuovi

Il super ammortamento è una delle misure inserite nel "pacchetto imprese" che il Governo ha deciso di adottare con la nuova Legge di Stabilità 2016, che consente alle aziende che investono in beni strumentali di ammortizzare il relativo bene nella misura del 140% piuttosto che al 100%. Il beneficio durerà per tutto il 2016; tale sconto fiscale potrebbe, inoltre, essere retroattivo e quindi fatto valere già dagli acquisti effettuati nell’ultimo trimestre del 2015. Ovviamente, per sapere quali saranno i requisiti definitivi per accedere al super ammortamento occorre attendere l'approvazione della Legge di Stabilità e l'emanazione del decreto Legge che ne definisca le condizioni per accedere all'agevolazione fiscale, i soggetti beneficiari, il periodo e la durata dello sgravio fiscale e infine le coperture.

In atetsa dell'approvazione definitiva della legge di stabilità 2016 vediamo quali sono per ora le indicazioni del disegno di legge...

Beneficiari dell'agevolazione

I soggetti beneficiari della misura agevolativa saranno tutti i titolari di reddito di impresa e gli esercenti arti e professioni che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi nel periodo compreso tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016.

Funzionamento del super ammortamento

L'azienda (ma è previsto che l'agevolazione valga anche per i professionisti) che acquista un bene strumentale funzionale all'attività nel suddetto periodo ha la possibilità di ammortizzare il costo del bene al 140% anzichè al 100%. Ciò significa che la quota di ammortamento del cespite continua ad essere calcolata sulla base della "solita" tabella coefficienti ammortamento beni strumentali di cui al DM. 31/12/88 e delle relative aliquot