La scissione parziale senza effetti elusivi

di Enrico Larocca

Pubblicato il 1 ottobre 2015



la scissione parziale ha come obiettivo quello di attribuire i beni ed il personale che svolge determinate funzioni ad una o più società destinatarie, senza aumentarne il capitale sociale; tuttavia tale operazione può nascondere tentativi di elusione fiscale

 La scissione parziale ha come obiettivo quello di attribuire i beni ed il personale che svolge determinate funzioni, ad una o più società destinatarie, senza aumentarne il capitale sociale. L’operazione posta in essere non deve avere intenti traslativi futuri quali:
a) in capo alle società beneficiarie, con specifico riferimento ai beni immobili direttamente coinvolti nella scissione;
b) in capo alla società scindenda, con riferimento alle partecipazioni possedute nelle società beneficiarie;
c) in capo agli azionisti della società scindenda, con riferimento alle partecipazioni azionarie detenute dagli stessi soci, nella scindenda.
La capogruppo intende effettuare la scissione in continuità dei valori contabili.

Scarica il documento