Studi di settore dei professionisti: il problema delle prestazioni gratuite

di Nicola Forte

Pubblicato il 1 luglio 2015

negli studi professionali il mese di luglio è dedicato agli studi di settore: analizziamo in questo articolo il problema delle prestazioni che il professionista ha effettuato gratuitamente e come tali prestazioni incidono sul risultato dello studio di settore

 

In vista della prossima scadenza del 6 luglio, prevista per il versamento dell’Irpef, delle addizionali e dell’Irap dei contribuenti soggetti agli studi di settore, è necessario prestare particolare attenzione alla compilazione del modello per diverse ragioni.

In primis gli eventuali errori incidono sulla determinazione dell’ammontare dei ricavi e dei compensi congrui. Inoltre i dati risultanti dal modello (relativi alle annualità precedenti) assolvono alla funzione di fornire la base ai fini dell’evoluzione triennale dello studio di settore. In buona sostanza la compilazione errata dello studio di settore potrebbe dare luogo ad una modifica “peggiorativa” dello stesso studio nel senso che il nuovo modello non sarà in grado di determinare in futuro l’ammontare dei ricavi e dei compensi congrui.

Gli studi di se