Il minicondono delle cartelle esattoriali inferiori a 300 euro

di Enzo Di Giacomo

Pubblicato il 19 gennaio 2015

la Legge di stabilità ha previsto una sanatoria che dovrebbe agevolare i soggetti che hanno lasciato insoluti vecchi debiti fiscali di modesto importo (inferiori ad € 300)

La legge n. 190/2014 contenente norme per il bilancio dello Stato, meglio nota come legge di stabilità 2015, ha previsto una sanatoria che dovrebbe agevolare i soggetti che hanno lasciato insoluti vecchi debiti fiscali di modesto importo.

In particolare, l’art. 1, comma 688, della legge di stabilità prevede il condono delle cartelle esattoriali non regolate dai contribuenti dall’anno 2000 in poi di importo inferiore ai 300 euro, che il concessionario della riscossione dovrà cancellare. Trattasi, in sostanza, di cartelle non pagate riguardanti il canone Rai, contravvenzioni per divieto di sosta o per eccesso di velocità: in sostanza circa il 70% delle cartelle in possesso di Equitalia.

La citata disposizione recita che: “Alle comunicazioni di i