Accordi di ristrutturazione dei debiti e recupero dell’IVA

di Nicola Forte

Pubblicato il 2 dicembre 2014

la pubblicazione del Decreto sulle semplificazioni porta buone notizie per i contribuenti costretti ad aderire ad un accordo di ristruttrazione dei debiti: con le nuove norme anche lo stralcio di un credito che nasce da tale procedura concorsuale minore beneficia del recupero dell'IVA

Il Decreto sulle semplificazioni, emanato in attuazione della legge delega fiscale, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (serie generale n. 277 del 28 novembre 2014). Una volta decorso il periodo di quindici giorni, quindi dal 13 dicembre 2014, sarà pienamente operativo ed efficace.

Una rilevante novità riguarda anche la possibilità di recuperare l’Iva a debito, attraverso l’emissione di un’apposita nota di variazione ex art. 26 del D.P.R. n. 633/1972, nelle ipotesi di mancato pagamento a seguito di un accordo di ristrutturazione dei debiti omologato ai sensi dell’articolo 182 – bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, ovvero di un piano attestato ai sensi dell’articolo 67, terzo comma, lettera d), del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, pubblicato nel registro delle imprese.

 

La disposizione citata prevedeva, anteriormente alla modifica in rassegna, la possibilità di emettere n