TASI: l’immobile in comproprietà

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 16 giugno 2014

se l'immobile è in comproprietà, in caso di inadempienza, il comune potrà rivolgersi indifferentemente all'uno o all'altro soggetto per recuperare il mancato versamento TASI

In data 10.06.2014, è stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il DL 9.6.2014 n. 88 che ha ufficializzato i termini di versamento della prima rata TASI per il 2014. Secondo quanto contenuto nel suddetto decreto, sono tenuti al pagamento della prima rata TASI entro il 16 giugno 2014, solo i soggetti i cui immobili sono ubicati nei Comuni che hanno pubblicato le delibere di approvazione delle aliquote e detrazioni sul sito informatico del Dipartimento delle Finanze entro il 31 maggio 2014 (la rata a saldo dovrà essere versata, invece, entro il prossimo 16 dicembre 2014).

 

Devono, invece, assolvere l’obbligazione tributaria della prima rata TASI, entro il prossimo 16 ottobre 2014, solo i soggetti i cui immobili sono ubicati nei Comuni che approveranno ed invieranno le delibere entro il 10 settembre (con pubblicazione delle stesse sul sito informatico del MEF entro il 18.9.2014); anche in tale circostanza, il saldo TASI dovrà essere versato sempre entro il 16 dicembre 2014.

Sono, infine, tenuti al versamento della TASI in un’unica sol