Le Zone Franche Urbane fanno i conti con le regole dei contributi de minimis

di Vito Dulcamare

Pubblicato il 7 febbraio 2014



sono in corso di esecuzione alcuni bandi per l’ammissione alle agevolazioni previste per le Zone Franche Urbane: tali agevolazioni, pur essendo teoricamente previste per una durata di 14 anni, devono scontare l’applicazione della regola de minimis

Sono in corso di esecuzione alcuni bandi per l’ammissione alle agevolazioni previste per le Zone Franche Urbane (ZFU).

Tali agevolazioni, pur essendo teoricamente previste per una durata di 14 anni, devono scontare l’applicazione della regola de minimis e, di fatto, possono conseguentemente spettare da un minimo di 1 euro ad un massimo di 200.000 euro a seconda di quale sia la situazione del richiedente.

Una volta concessa l’agevolazione, però, questa rileva, per l’intero importo concesso, solo nel periodo di imposta di concessione, anche se il suo concreto utilizzo si protrae negli anni.

Scarica il documento