Il contributo unificato si paga su conto postale

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 7 febbraio 2014

è stato attivato un conto corrente postale dedicato per il pagamento del contributo unificato del processo tributario

Con l’introduzione del contributo unificato ad opera dell’articolo 37 del DL n. 98 del 06.07.2011 è cambiata, come noto, la tassazione degli atti del contenzioso tributario: nel precedente sistema dell'imposta di bollo occorreva applicare un bollo per ogni atto processuale mentre ora, nel sistema del contributo unificato, bisogna pagare il balzello una sola volta per ciascun grado di giudizio.

Brevemente si ricorda che, la determinazione del contributo unificato avviene secondo la tabella contenuta nell'art. 13 del DPR 115/2002, in forza della quale l'importo del contributo varia in misura crescente a seconda del valore della controversia: "per valore della lite si intende l'importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni irrogate con l'atto impugnato; in caso di controversie relative esclusivamente alle irrogazioni di sanzioni, il valore è costituito dalla somma di queste". (art. 12 c. 5 del DLgs. 546/92).

 

Di conseguenza, se l’atto impugnato è un avviso di accertamento che contiene anche l’irrogazione delle sanzioni, ai fini della determinazione d