Le nuove modalità di versamento del capitale sociale in sede di costituzione di SRL

di Antonino & Attilio Romano

Pubblicato il 14 novembre 2013

le nuove normative sulla costituzione delle SRL hanno modificato la precedente prassi di deposito del capitale presso una banca da parte dei futuri soci; analisi delle nuove modalità di deposito del capitale e degli adempimenti degli amministratori della società costituenda

Ventaglio di soluzioni al problema del versamento dei "centesimi" del capitale sociale in sede di costituzione di nuova s.r.l. La nota datata 4 settembre scorso diffusa dal Consiglio Nazionale del Notariato individua, a seguito della modifica al testo dell'art. 2464, co. 4, c.c. inserita con la conversione in legge del D.L. n. 76/2013, i mezzi regolarmente utilizzabili per l'adempimento dell'obbligo di versamento da parte dei soci sottoscrittori del capitale sociale di costituende società a responsabilità limitata.

 

La modifica normativa

Il legislatore civilistico individua, come noto, differenti soglie patrimoniali per la costituzione delle società di capitali.

In particolare, l'art. 2327 del codice civile, relativamente alle società per azioni (S.p.A.) impone la costituzione con un capitale non inferiore a centoventimila euro.

Per le società a responsabilità limitata (S.r.l.) l’articolo 2463, secondo comma, n. 4) e l'ammontare del capitale minimo non deve essere inferiore a diecimila euro, sottoscritto e versato.

Con riferimento alla società semplificata a responsabilità limitata (S.s.r.l.) l'ammontare del capitale sociale deve essere pari almeno ad 1 euro e inferiore all'importo di 10.000 euro previsto all'articolo 2463, secondo comma, numero 4), sottoscritto e interamente versato alla data della costituzione alle persone cui è affidata l'amministrazione (art. 2463 c.c.)

Con precipuo riferimento alle società a responsabilità limitata, fino al 22 agosto scorso, ed ai sensi del previgente comma 4, prima parte, dell'articolo 2664 c.c., alla sottoscrizione dell'atto costitutivo doveva essere versato presso una banca almeno il venticinque% dei conferimenti in danaro e l'intero soprapprezzo o, nel caso di costituzione con atto unilaterale, il loro intero ammontare1.

La disciplina riguardante il versamento in denaro del capitale sociale al momento della costituzione della s.r.l. è stata oggetto di modifica da parte delle lettere a -