Le novità in tema di SRL: le nuove SRL ordinarie e semplificate

di Sandro Cerato - Il Caso del Giorno

Pubblicato il 10 settembre 2013

il D.L. per il rilancio del mercato del lavoro è andato ad aggiornare la normativa in tema di SRL ridefinendo le differenze fra quelle ordinarie e quelle semplificate (abrogando le SRL a capitale ridotto) e dando la possibilità di costituire anche srl ordinarie con capitale inferiore a 10.000 euro

La legge di conversione del DL 76/2013, pubblicata in Gazzetta Ufficiale in data 23 agosto 2013, ha apportato rilevanti modifiche, non solo con riferimento alle Srl semplificate, ma è intervenuta modificando sensibilmente l’impianto normativo delle Srl ordinarie. Prima di entrare nel merito delle anzidette novità è bene precisare che, a seguito della conversione in legge del citato DL 76/2013, sono state abrogate le Srl a capitale ridotto, stante l’avvenuta equiparazione delle stesse con le Srl semplificate: le Srl a capitale ridotto (già iscritte al registro delle imprese alla data di entrata in vigore del presente decreto) dovranno assumere, peraltro, per espressa previsione normativa, la qualifica di “società a responsabilità limitata semplificata”.

Tornando alle novità apportate, è stato eliminato, all’interno dell’art. 2463-bis c.c., il requisito anag