Alcune ipotesi elusive oggetto di pareri dell’Agenzia delle Entrate

Aspetti generali

L’elusione fiscale rappresenta per le amministrazioni finanziarie un fenomeno da considerare con particolare attenzione, perché, manifestandosi attraverso azioni in tutto e per tutto lecite per il diritto positivo, essa comporta notevoli ambiguità e difficoltà interpretative.

Oltre all’elusione «codificata» – che si impernia sull’art. 37-bis del D.P.R. 600/1973 e riguarda soprattutto le operazioni straordinarie di impresa -, la giurisprudenza ha enucleato in epoca recente il concetto dell’abuso del diritto tributario, in base al quale sono ritenuti censurabili i comportamenti comunque intesi ad aggirare le norme giuridiche al fine di ottenere un vantaggio fiscale indebito.

Contenuto disponibile esclusivamente agli utenti abbonati
Per continuare a leggere il contenuto di questo articolo è necessario essere abbonati. Se sei già un nostro abbonato, effettua il login attraverso il modulo di autenticazione posto in cima alla pagina. Se non sei abbonato o ti è scaduto l'abbonamento, che aspetti?
Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it