La rinuncia al credito è un costo deducibile per l’azienda

di Luigi Risolo

Pubblicato il 27 giugno 2013



quando un'impresa rinuncia ad un credito all'interno di una strategia commerciale nei confronti di un proprio cliente, tale atto genera una perdita su crediti valida anche fiscalmente

Premessa

Gli importi che sono iscritti al conto “Perdite su Crediti”, si riferiscono, generalmente, a somme divenute irrecuperabili per l’azienda.

È irrecuperabile, il credito che è divenuto inesigibile, cioè a fronte del quale l’azienda ha esperito tutte le possibili azioni legali di recupero nei confronti del debitore.

Scarica il documento