L’IRAP si recupera direttamente con la cartella

di Francesco Buetto

Pubblicato il 21 marzo 2013

nel caso in cui il contribuente non abbia versato l'IRAP perchè ritiene di non possedere i requisiti per essere assoggettato a tale imposta, il recupero dell'imposta può iniziare direttamente con la cartella esattoriale

Con l’ordinanza n. 4003 del 19 febbraio 2013 ha affermato che “è pacifico che il contribuente può contestare una pretesa tributaria anche in sede di impugnazione della cartella emessa sulla base delle sue dichiarazioni; purché ovviamente tale cartella costituisca il primo atto con cui la pretesa viene portata a conoscenza del contribuente. E non è affatto necessario che il contribuente versi quanto chiesto in cartella e quindi presenti domanda di rimborso, impugnando il silenzio-rigetto. Infatti la Corte di Cassazione, con sentenza n. 9872 del 5 maggio 2011, ha affermato che il contribuente può contestare, anche emendando le dichiarazioni presentate all’Amministrazione finanziaria, l’atto impositivo che lo assoggetti ad one