S.N.C.: amministrazione ordinaria disgiunta o congiunta? Come limitare, e in quali casi, l’amministrazione straordinaria? Capitale minimo per l’avvio dell’attività?

di Roberto Mazzanti

Pubblicato il 6 settembre 2012



proponiamo la risposta ad un parere di diritto societario richiesto da uno dei nostri abbonati (si tratta di uno dei servizi compresi nell'abbonamento)

Quesito:

Per quanto riguarda l'apertura di un'attività commerciale relativa al confezionamento di imballaggi da effettuarsi presso terzi.

La costituzione dell'attività commerciale, come da Lei consigliatomi dovrebbe avvenire in nella forma di società in nome collettivo.

Pertanto abbiamo due soci che stanno conferendo in una percentuale pari al 50%, il capitale sociale

Avevo pensato ad un'amministrazione congiunta da parte due soci che dovranno così firmare entrambi tutti gli atti della società

E' una forma di amministrazione da Lei consigliata, al fine di ridurre operazioni anomale da parte di un singolo amministratore?

Per questo tipo di costituzione avevamo pensato ad un capitale sociale pari ad € 500,00.

Le attrezzature necessarie per lo svolgimento dell'attività ammontano ad € 70.000,00.

E' sufficiente come capitale sociale?

Scarica il documento